Togetherness

Buongiorno a tutti!

Stamattina voglio parlare di un’altra serie tv che ho finito di vedere di recente. Forse qualcuno di voi la conosce, l’hanno trasmessa fino a un paio di settimane fa su Sky Atlantic.
Da quando ho sky, è così semplice vedere e seguire una serie tv che in genere appena ho tempo vedo la prima puntata di ogni serie a disposizione, sulla base dell’interesse suscitato dalla “copertina” (Per chi non ha sky go è difficile da spiegare, ma si possono vedere le serie tv come fosse una videoteca, scegliendo quella che si preferisce). So che non si giudica un libro da una copertina… Ma qui parliamo di serie tv, quindi va bene! No ok scherzo! Però non troppo: un film, o una serie tv, essendo basate soprattutto sul video, devono avere un’immagine che riassuma tutti i caratteri del telefilm o film in questione, quindi siamo un pochino più autorizzati a basarci sulla “foto profilo”, almeno per capire se ci può interessare o no.
In ogni caso qui mi sbagliavo. Generalmente quando non mi interessa mi fermo dopo il primo quarto d’ora, o se me l’hanno consigliata in tanti, finisco almeno la prima puntata, ma qui ho stranamente finito la prima, la seconda, la terza… e anche l’ultima. Sinceramente non mi spiego cosa mi abbia spinto ad andare avanti perché non mi è proprio piaciuta! Però andiamo con ordine.

togetherness

La serie è classificata come commedia, anche se spesso con toni malinconici. I protagonisti sono Brett e Michelle, una coppia di genitori il cui matrimonio è in crisi per tanti motivi, tra cui la mancanza di una vita sessuale soddisfacente, argomento costantemente presente nelle varie puntate. Co-protagonisti invece, Alex, il migliore amico di Brett, che trovandosi senza casa va a vivere da loro, e Tina, sorella di Michelle, ospitata anche lei dalla coppia. Quindi la serie si compone di 8 puntate da 45 minuti l’una, che portano avanti le vicende di questi 4 personaggi.

I 4 attori protagonisti non sono particolarmente famosi, Mark Duplass, che interpreta Brett, è regista, sceneggiatore e produttore della serie; Melanie Lynskey, alias Michelle, per me è la più conosciuta, ha interpretato Rose in 2 uomini e mezzo (che io adoro); Amanda Peet anche ha una carriera alle spalle, e in ogni caso è innegabile la bravura degli attori. Come in tutte le serie americane, gli attori sanno recitare, che comunque non è poco!

La serie è stata rinnovata per una seconda stagione, e sinceramente ancora non mi spiego il perché. La storia è piatta, non ci sono grossi colpi di scena o eventi che ti invogliano a guardare la puntata successiva.

Se dovessi dare un voto, non raggiungerebbe neanche la sufficienza per tutti i motivi spiegati sopra. Non riesco davvero a spiegarmi cosa mi abbia portato a finire di vederla.

Qualcuno di voi ha visto questa serie? Che ne pensate? Ci sono serie che non vi sono per niente piaciute ma che avete comunque visto dall’inizio alla fine? Spero il post vi sia piaciuto! Ciao!

Annunci