Coin/Sephora Beauty Haul!

Ciao a tutte!!! Sono in partenza per Expo, e quindi non ci sarò per un paio di giorni, ma poi farò un resoconto dettagliato per chi ancora deve andarci! Comunque tornando a noi, oggi sono andata a fare un mini shopping, sono passata da Coin e da Sephora e ho preso alcune cose abbastanza curiose…

Prima sono stata da COIN:

IMG_5029

  • Essence, the Gel nail polish


Colori: 46 Black is Back, 05 Sweet ad Candy

  • Catrice, Multi matte blush


Colore: 020, La-Lavender

  • Phitorelax, Crema corpo Olio di Argan

 

  • Iroha, Intensive Eye Pads

 

Dopo di che ho preso un paio di cosette da SEPHORA:


  • Sephora, Ginseng eye mask

IMG_5042


  • Chanel, una pochette con un campioncino di “Chance, Eau Tendre” e relativa crema corpo

IMG_5043

Questo è tutto! Appena avrò testato i diversi prodotti vi dirò cosa ne penso! Voi ne conoscete o avete provato qualcuno? Un saluto, a presto!!! 🙂

Annunci

Tag: Quanto conta l’INCI?

Ciao a tutte! Oggi un tag diverso dal solito (intanto perché non ha regole..), a cui mi fa piacere rispondere perché mi dà occasione per parlare di qualcosa che mi interessa parecchio!

credits: aubrey-organics.com

credits: aubrey-organics.com

1. In che modo hai iniziato ad interessarti ai prodotti bio?
Premessa: non sono particolarmente interessata ai prodotti bio in quanto non mi ispirano fiducia. Penserete che io sia pazza, ma innanzitutto cosa significa bio? E chi mi assicura che l’azienda sia davvero bio? Soprattutto da quando il bio è diventata una moda, l’informazione al riguardo sembra andare avanti per allarmismi e scoperte sensazionali. Questo è uno dei motivi per cui sono ignorante al riguardo: è impossibile trovare qualcuno che ti informi in maniera disinteressata! O ti dicono che il bio è l’unico modo per sopravvivere, oppure che è una colossale cavolata. Certo è che si necessita di un po’ di chiarezza come minimo!

2. Qual è stato il tuo primo acquisto bio? 
In ogni caso acquisto prodotti catalogati come “bio” (anche se la parola non ha grande significato per me… Significa che sono prodotti nel rispetto dell’ambiente? o con ingredienti naturali? o cosa?). Dal momento che non capisco bene la definizione di bio, per me i prodotti bio sono quelli che si acquistano in erboristeria, naturali e senza additivi industriali. Beh il primo prodotto acquistato con queste caratteristiche è stato il Tea Tree Oil.

3. Qual è stato il tuo ultimo acquisto bio? 
L’ultimo acquisto è stato il burro di cacao de I Provenzali.

4. Il prodotto bio di cui proprio non puoi fare a meno? 
Non ne ho!

5. Che rapporto hai con le marche da supermercato che si autoproclamano bio? Ecco, torniamo al discorso di prima! Già il fatto che ognuno possa autoproclamarsi bio mi fa diffidare molto da questa categoria di prodotti, in quanto mi sembra facile che, essendo il bio molto richiesto, io sull’etichetta scrivo sempre bio per attirare clienti. Questo significa che una marca semi sconosciuta, che chissà in che modo produce i suoi articoli, scrive bio e fa il boom di vendite, magari riempendo i prodotti di robaccia!

6. Quale è la marca che hai bandito dal tuo bagno? 
Nessuna!

7. Quando di inci sapevi poco o nulla, hai mai fatto qualcosa di cui ti sei pentita?
Tuttora so poco o nulla di Inci, quindi mi affido alle marche più famose, perché più un’azienda è grande e maggiori sono i controlli alla quale è sottoposta. Inoltre so “ascoltare” la mia pelle, quindi se il prodotto che uso è troppo pesante, o ha qualcosa che non va me ne accorgo e lo elimino. Non c’è Inci che tenga, il nostro corpo è il miglior giudice in assoluto,

8. Quali sono i pregi e le soddisfazioni del passare ai prodotti bio?
Non saprei…

9. Hai mai “spignattato”? 
Ebbene si! No ok, non esageriamo… Mi sono fatta da sola una maschera all’argilla perché non è facile trovare in giro maschere all’argilla bianca, e quella verde per me è troppo aggressiva! Così guardando anche un po’ su internet, ho trovato come fare una maschera più leggera a base di 3/4 di argilla bianca, 1/4 verde, camomilla al posto dell’acqua e qualche goccia di Tea Tree. Ottima davvero!!

10. Controlli sempre l’inci dei prodotti che acquisti? Prima o dopo averli acquistati?
Ripeto, il miglior giudice è la mia pelle per i prodotti che vanno sulla pelle, o i capelli nel caso dei prodotti per capelli!
Poi non controllo mai, ci ho provato una volta e sono praticamente impazzita appresso al bio dizionario, che mi è sembrata una cosa che confonde più che aiutare. Per chi non lo sapesse, sul biodizionario si inserisce un prodotto e il sito ti dice quanto è dannoso attraverso delle immagini che funzionano da codice (tipo pallino verde, giallo, rosso, ecc.). Sinceramente non mi sembra una cosa molto utile, anche se chi lo ha creato è un chimico dell’industria cosmetica. Il motivo è che catalogare un prodotto con un pallino rosso non significa nulla! (Vi faccio un esempio: una dieta povera di colesterolo va bene, perché “troppo colesterolo fa male”: “troppo”!!! Una dieta con ZERO colesterolo ci ucciderebbe!) Con questo intendo dire che nulla fa male in assoluto, quindi indicare rosso o giallo senza spiegarmi cosa è e perché nuoce, mi sembra solo privo di senso.

11. Sei disposta a pagar di più per un prodotto bio? E Perché? 
In linea di massima sono disposta a pagare la qualità, bio o non bio che sia. Ma non sono disposta a pagare la parola bio, che posso metterla anche su una bottiglia d’acqua che prendo dal rubinetto e spaccio per miracoloso struccante, quindi io pago volentieri la qualità, ma devo essere certa che questa qualità esista realmente!

12. Credi che questa del bio sia una moda passeggera o che le cose possano davvero cambiare? 
Credo che sia una cosa utile per certi versi, ma anche una moda passeggera, che viene esaltata da certe persone che da un giorno all’altro decidono di “cambiare vita” comprando solo bio, ma poi magari mangiano al Mc Donald… Un fondotinta pieno di siliconi al massimo vi ottura i pori, e con una pulizia del viso passa la paura. Mangiare al Mc vi ottura le arterie e a quel punto risolvere la situazione è un po’ più complesso!

13. Influenzi familiari o amici nell’acquisto di prodotti bio?
L’unica cosa in cui cerco di influenzare è nel non comprare prodotti schifosi (vedi mercatini, cose non sigillate e marche del tutto sconosciute trovate in chissà quale negozio), sembra banale, ma vi assicuro non lo è!

14. La tua scelta bio si estende anche al make up? 
Non ho fatto nessuna scelta bio.. XD

15. Cosa vorresti trovare nella tua bioprofumeria ideale? 
Chiarezza! Vorrei qualcuno qualificato e non di parte che mi spieghi davvero questa storia del bio!

Questo è tutto! Non vi taggo, ma invito tutte a partecipare, perché mi piacerebbe davvero sapere cosa ne pensate! E se qualcuno non la pensa come me, vi prego di commentare, perché vorrei davvero capirci di più quindi sono curiosa di qualsiasi cosa possiate aggiungere alle mie conoscenze! Un saluto!!!

Non so se questa è l'immagine ufficiale del tag, oppure è stata aggiunta da colei che mi ha taggato. In tal caso questo è il suo blog da cui ho preso l'immagine: https://mannaggiaillatte.wordpress.com

Easy Pois Purple Nail Art!

Hello everybody! I finally had the time to do my nails, so I decided to share the resoult, and I thought the best way to do that should be with a photos-tutorial!

This is the nail art: Purple nail with dots on a matte stripe.
Let’s start with this simple manicure!

  
1. After the base, I go on with 2 coats of purple.  

As you can see, 1 coat wasn’t definitely enough. 

  
But after the second one, the color is amazing!

2. With the matte top coat create a diagonal thick line on your nail.   

3. Then use a dotting tool to fill the stripes with pois. Choose the size and the colors you prefer! 

Remember that if you finish with a top coat you will lose the matte effect!

And that’s all for today! I hope you like it, and if you want to say something leave a comment! Byeee!